Le news sono disponibili solo in lingua italiana


Aperte le iscrizioni al Gran Paradiso Film Festival
inserita in data: 2014-03-20

Il termine per il Concorso Internazionale è il 18 aprile 2014. C’è tempo fino al 16 maggio 2014 per iscrivere un’opera a CortoNatura - la sezione aperta ai cortometraggi.


Si sono aperte da pochi giorni le iscrizioni alla XVIII edizione del Gran Paradiso Film Festival. La manifestazione si svolgerà dal 25 al 30 agosto 2014 con proiezioni ed eventi in vari comuni del territorio del Gran Paradiso, ed il cuore degli appuntamenti a Cogne. Il tema sarà “La natura è vita, la vita è natura”.
Il Festival compie trent’anni e si conferma come punto di riferimento per la diffusione e la valorizzazione del cinema internazionale dedicato alla natura. Nato nel 1984, ha registrato una costante crescita nella qualità dei film documentari proposti, nel respiro degli eventi e nella partecipazione di un pubblico di appassionati, che sfiora le 10.000 presenze.
Il Festival si articola in tre sezioni. Il termine per la presentazione delle opere per il Concorso Internazionale – la sezione aperta a lungo e mediometraggi di produzione internazionale dedicati alla natura– è il 18 aprile 2014. C’è tempo fino al 16 maggio 2014 per iscrivere un’opera a CortoNatura - la sezione aperta ai cortometraggi, di finzione, di animazione o documentari, di produzione internazionale.
La terza sezione della manifestazione è De Rerum Natura, il ciclo di eventi con conferenze, incontri, spettacoli e attività di approfondimento su temi legati all’ambiente, alla scienza e alla natura.
La Giuria tecnica del Festival, presieduta dall’etologo Danilo Mainardi, quest’anno vanta la presenza di Lucilla Albano, docente di storia e teoria del cinema, che presenterà anche un omaggio al marito, il regista Giuseppe Bertolucci, con la proiezione di un suo film fuori concorso.
Le opere selezionate per il Concorso internazionale si disputeranno il Trofeo Stambecco d’Oro, del valore di 5.000 €, assegnato dalla Giuria del pubblico, ed altri cinque premi assegnati dalle giurie del Festival. Le opere scelte nell’ambito di CortoNatura concorreranno all’assegnazione del premio per il miglior cortometraggio, del valore di 1.000 €.
L’iscrizione delle pellicole alla XVIII edizione del Gran Paradiso Film Festival si effettua tramite l’entry form disponibile sul sito www.gpff.it, sul quale è pubblicato il regolamento. Per informazioni o supporto alla procedura d’iscrizione si invita a contattare l’organizzazione del Festival, scrivendo a info@gpff.it


UN MESE DI DOCUMENTARI AL PALANOIR DI COURMAYEUR
inserita in data: 2014-03-13

Prende il via anche in Valle d’Aosta il “mese del documentario”, una iniziativa organizzata da Moebius Films, in collaborazione con il Centro Servizi Courmayeur e il patrocinio di Film Commission VdA.


Per questo primo esperimento, sono stati scelti cinque film molto diversi tra loro per stile e narrazione:

21 marzo: DAL PROFONDO, di Valentina Pedicini, premio per il Migliore Documentario Italiano al Festival Internazionale del Film di Roma 2013. Una miniera a rischio chiusura, un universo parallelo da scoprire, un nuovo punto di vista, orgogliosamente femminile, sul mondo sotterraneo.

28 marzo: il vincitore di Venezia 2013, SACRO GRA, di Gianfranco Rosi. Il regista racconta un angolo del suo Paese, girando e perdendosi per più di due anni sul Grande Raccordo Anulare di Roma per scoprire a bordo di un mini-van i mondi invisibili e i futuri possibili che questo luogo magico cela oltre il muro del suo frastuono continuo.

4 aprile: TERRA NERA di Danilo Licciardello e Simone Ciani. Che succede quando la parola torna a chi vive e lavora nei luoghi dove Eni e Shell estraggono idrocarburi? Un viaggio tra Canada e Congo tra i custodi delle ultime grandi foreste; una riflessione sui danni causati dalla corsa irrazionale verso la distruzione del pianeta.

11 aprile: FEDELE ALLA LINEA, di Germano Maccioni. Giovanni Lindo Ferretti, fondatore dei CCCP e CSI, persona pubblica e uomo privato, negli anni disorienta fan e opinione pubblica manifestando un pensiero libero e forte, senza sottrarsi a critiche e fraintendimenti.

18 aprile: TIR, di Alberto Fasulo, sostenuto da Film Commission Vallée d’Aoste e vincitore del Festival Internazionale del Film di Roma 2013. In giro per le strade d’Europa, Branko è diventato un camionista sempre più lontano da tutto e da tutti, e vive isolato nella cabina del suo TIR per dare un presente migliore alla sua famiglia. Notte e giorno e per lunghe settimane, in simbiosi con il suo TIR, ora guadagna tre volte tanto rispetto al suo stipendio d’insegnante di prima, ma tutto ha un prezzo, anche se non sempre quantificabile in denaro.

Nell’anno del trionfo del cinema del reale nei festival italiani, è questa l’occasione per poter vedere le opere premiate insieme ad altre che più difficilmente sono reperibili nel circuito delle sale cinematografiche. Lavori e linguaggi diversi tra loro, in alcuni casi a metà strada tra il documentario tout court e la finzione, sguardi sull'umanità e sul reale spesso più liberi ed indipendenti proprio perché meno condizionati dall’industria dell’audiovisivo. Una riflessione sul documentario che in base all’interesse e partecipazione riscontrata si prevede di proseguire in futuro, anche con un’attenzione particolare alla produzione locale.

Ogni venerdì dal 21 marxo al 18 aprile alle ore 21
L’ingresso è di 5,00 euro.




Pagine totali: 1 [ 1 ]